Nel recente restauro del campanile di Santa Maria Novella sono stati creati due rifugi per inquilini davvero particolari

Nel recente restauro del campanile di Santa Maria Novella sono stati creati due rifugi per inquilini davvero particolari. Parliamo della specie di mammiferi ‘chirotteri’ comunemente conosciuti come pipistrelli.

Il progetto nasce da una collaborazione fra il Museo La Specola e l'Opera per Santa Maria Novella con lo scopo di accrescere la biodiversità anche negli ambienti urbani oltre a favorire una specie utile per il controllo degli insetti molesti ed in particolare delle zanzare.

I rifugi o ‘batbox’ sono stati installati sulla parete settentrionale e meridionale del campanile. Nei prossimi mesi inizierà un regolare controllo per monitorare la colonizzazione dei pipistrelli.

Vi terremo sicuramente aggiornati se qualche pipistrello dovesse occupare una delle bat-box! 

1555076474 20190403114015

Una delle bat-box installate sulle murature esterna del complesso 

1555076614 20190403114720
1555078636 pipistrello pipistrelli 458186 610x431

Un esemplare di 'Chiroptera'un ordine di mammiferi placentati comunemente noti come pipistrelli

1555078579 smn esternoaq02656

Santa Maria Novella, vista dall'abside (foto: Antonio Quattrone)

Condividi